link.png Dakar: del giovane Patronelli la 3^ tappa


Alejandro Patronelli è stato il primo a raggiungere Tacuman il 3 gennaio davanti a Machacek. Il terzo stage della Personal Dakar Argentina Cile ha preso il via da Cordoba con arrivo a San Miguel de Tucuman per un totale di 770 Km con la bussol...

Alejandro Patronelli è stato il primo a raggiungere Tacuman il 3 gennaio davanti a Machacek.


Il terzo stage della Personal Dakar Argentina Cile ha preso il via da Cordoba con arrivo a San Miguel de Tucuman per un totale di 770 Km con la bussola puntata verso il nord. Il fratello più giovane di Marcos Patronelli ha sorpreso tutti con la vittoria dello stage, mentre l'unico italiano in gara a rappresentare la categoria quad si è attestato in ventesima posizione.



Alejandro-Patronelli-stage2

Ben 300 Km di prova speciale e 400 di trasferimento hanno caratterizzato ieri la terza tappa della Dakar sudamericana. Il rally è passato in un bosco da paesaggi mozzafiato e in alcuni tratti moto e quad sono stati separati dalle auto e i camion: agli "acrobati" su due ruote è stato destinato un percorso che ripercorreva una vecchia pista con salti spettacolari...


L'argentino Alejandro Patronelli è stato il più veloce della giornata, precedendo di alcuni secondi Machacek, con il quale ha intrapreso una lotta molto dura. "Continuerò a fare del mio meglio... - Ha dichiarato ieri Alejandro - In realtà non puntavo alla vittoria oggi, ma ho trovato un percorso pulito, divertente e non pericoloso anche se naturalmente ho dovuto affrontare polvere e alcuni sorpassi impegnativi di moto...Sono felice di aver vinto lo stage, ma sono consapevole che questa vittoria non significa molto: domani potrei forare una gomma e perdere del tempo. Insomma ho intenzione solo di continuare a fare del mio meglio giorno dopo giorno!"



Marco-Patronelli-stage2

Il leader ceco Machacek ha perso ieri 24'' sul primo aggiudicandosi la seconda posizione, ma rimane al vertice della classifica generale con un vantaggio di 5'01'' su Alejandro Patronelli. In terza e quarta posizione si sono attestati ieri altri due argentini, Maffei e Halpern, mentre a chiudere la top 5 è stato Plechaty, il connazionale di Machacek che, partito carico alla Dakar 2011, inizia a concretizzare le sue potenzialità. Alle sue spalle è arrivato Marcos Patronelli con 11 minuti di ritardo dal fratello in testa, ma dimostrando che non ha rinunciato a combattere nonostante le sei ore di penalità che gli sono state infitte ieri dagli ufficiali di gara per il mancato arrivo all partenza della speciale nei tempi previsti e che lo hanno lanciato in 26^ posizione assoluta!


L'unico italiano presente in gara, Norberto Cangani, alla sua prima Dakar (e reduce da una dura esperienza al Rally dei Faraoni lo scorso ottobre quando l'entusiasmo è stato troncato da un guasto al motore che lo ha costretto al ritiro) si è guadagnato una prestigiosa ventesima posizione su 28 quad al via (due piloti si sono già ritirati). 22^ posizione di giornata per la "principessa del deserto" Camelia Liparoti.


Consulta la classifica della tappa del 3 gennaio.

Consulta la classifica generale.

Articolo di Alessandra Manieri