link.png Campionato Italiano QuadCountry e Trofeo Racing Sprint 2012


Al via la seconda edizione del Campionato Italiano QuadCountry e la terza dei Trofei Racing Sprint: prosegue la promozione FMI. I "Fettucciati" innescheranno nuove battaglie agonistiche per l'attività QuadCountry e Racing Sprint 2012,  co...

Al via la seconda edizione del Campionato Italiano QuadCountry e la terza dei Trofei Racing Sprint: prosegue la promozione FMI.


I "Fettucciati" innescheranno nuove battaglie agonistiche per l'attività QuadCountry e Racing Sprint 2012,  con nuove interessanti proposte: le location del QuadCountry faranno base nei crossodromi, mentre per il Racing saranno accuratamente selezionate in giro per l'Italia (in campi attigui alle città) con l'obiettivo di "portare alla gente" un ricco calendario di manifestazioni. Le due offerte, con il medesimo denominatore comune del fettucciato, si distinguono per la tipologia: gara d'endurance individuale o a coppie e titolo di Campionato in palio per il QuadCountry e gara di velocità (una vera palestra racing di quad) per i Trofei. L’inserimento degli UTV animerà ancora di più il QuadCountry.


CONSULTA IL CALENDARIO AGGIORNATO QUADCOUNTRY E RACING SPRINT 2012. 



QuadCountry-Palagano-1

NOVITA' QUADCOUNTRY: CLASSI E LOCATION - Il Campionato Italiano QuadCountry sarà disputato nel 2012 in sei tappe, con una lunga pausa estiva da luglio a settembre compresi: tre appuntamenti in primavera e 3 in autunno decideranno il titolo. La caratteristica saliente del QuadCountry è la tipologia endurance: una gara della durata di due ore consecutive. Le categorie di partecipazione sono state rinnovate: le classiche QC1 (quad a marce oltre i 20cc) e QC2 (automatici open) saranno affiancate da due nuove classi: la QC3 dedicata agli equipaggi (una squadra formata da due piloti) indipendentemente dalla cilindrata e dalla categoria di appartenenza che potranno gareggiare con uno o due quad; la QC4 dedicata agli UTV, i quadricicli con volante dal 2012 ammessi nelle manifestazioni FMI. Gli UTV o Side by Side avranno un tipologia di endurance diversa dai quad: mentre quest’ultimi manterranno un’unica manche di due ore, gli UTV correranno due manche da 30 minuti più un giro (vedi Art. 2). Come nel 2011, la partenza avverrà con i piloti allineati in file da un massimo di 10 piloti con il via ogni 10 secondi.

Come anticipato nell’introduzione, l’altra novità del Campionato riguarderà il percorso: nel 2012 il classifico fettucciato allestito appositamente per la gara, verrà integrato nelle piste da cross. Le piste naturalmente saranno adattate alla disciplina con tagli ed asperità artificiali ed il percorso standard del crossodromo sarà completato nei terreni attigui: rimane quindi la sorpresa di un percorso fuoristradistico mai affrontato prima, con l’aggiunta del brivido di salti di piccola entità. L’esperimento è stato già avviato nelle ultime due gare della stagione 2011, quando il QuadContry è stato disputato a Castellarano e Polcanto, con soddisfazione dei partecipanti per la nuova formula.



Partenza-Racing-Sprint

RACING SPRINT - Le Racing costituiscono una vera e propria palestra per i partecipanti, con un sistema di passaggio da una categoria all'altra basato sul livello di guida del pilota. La discriminante è una scala che va dalla minima esperienza ad un livello tecnico avanzato, passando per due categorie specificatamente dedicate alle donne e ai giovani. Dal 2011 e ancora nel 2012, ad affollare i campi delle Racing sono anche i quad monomarcia, suddivisi per cilindrata. La tipologia di partenza rimane invariata, con i piloti disposti a piramide o a più piramidi dove al vertice c'è il risultato migliore delle prove e a scalare tutti gli altri.

REGOLAMENTI - Scarica il Regolamento FMI 2012 Quad: è suddiviso in 3 parti dedicate ognuna ad una disciplina: 1) QuadCross; 2) QuadCountry; 3) Baja. Per quanto concerne il Regolamento Tecnico dei Side by Side fare riferimento alla sezione QuadCross.


Giovani-TrofeiPubblico-TrofeiFMI-Polaris-10


Location delle gare: il fettucciato


Gli appuntamenti vengono disputati in un percorso di tipo fettucciato, allestito in vasti terreni agricoli movimentati da asperità e passaggi tecnici in location che sono già state protagoniste negli anni passati di avventurosi match con le ruote tassellate.


Gli eventi si svolgono in campi ai bordi delle città dove, ottenute tutte le autorizzazioni del caso, viene allestita la pista che ospita la competizione: si tratta di un intenso lavoro che inizia con la ricerca della location più adatta, prosegue con la progettazione di un percorso di gara ogni volta nuovo e differente che viene realizzato con le ruspe a partire dal venerdì; dopo l’omologazione concessa dal Direttore di Gara la pista è pronta per divenire teatro dei match a quattro ruote e dare vita ad una prova “unica”: alla sera, infatti, la pista viene già smantellata e il circus chiude i battenti terminando con un disallestimento minuzioso per non procurare alcun tipo di impatto ambientale.