link.png Partito l'Europeo Baja in Ungheria


In contemporanea alla prima prova del Campionato Italiano Baja FMI in Sardegna è stato inaugurato anche il Campionato Europeo Baja UEM in Ungheria. Nella categoria Quad domina Laskawiec. Gara perfetta per il campione in carica Lukasz Lask...

In contemporanea alla prima prova del Campionato Italiano Baja FMI in Sardegna è stato inaugurato anche il Campionato Europeo Baja UEM in Ungheria. Nella categoria Quad domina Laskawiec.


Scandola-Baja-Ungheria
Gara perfetta per il campione in carica Lukasz Laskawiec su Yamaha 900 che si aggiudica la Baja Aqua Palace Cup in 3h:04’:11”, rientrato appositamente dagli Emirati Arabi per la gara di apertura del Campionato Europeo Baja UEM 2012. Il suo Team è riuscito in due settimane ad organizzare il suo rientro e a mettergli a disposizione una moto competitiva in quanto la versione 2012 del suo Yamaha 700 è in Qatar ad aspettarlo per disputare il Sealine Rally.


Le velocissime prove speciali ungheresi, dislocate nelle campagne limitrofi alla cittadina termale di Hajdúszoboszló, rese viscide dalle abbondanti piogge cadute durante il weekend, non hanno impedito ai potenti prototipi dei piloti di testa di toccare punte di 170 km e medie abbondantemente superiori ai 110 km/h lungo i 335 km di prove speciali.


Sfortunato il piota locale Zoltan Hangodi su Yamaha 900 che nella SS 7 di domenica cade rovinosamente a 100 mt dalla fine della prova ed è costretto al ritiro lasciando la seconda posizione assoluta all’esperto e veloce pilota ceco Tomas Kubiena in sella al suo Suzuki proto 1000 chiudendo la gara in 3h:09’:01”.


Lewy Lukasz, new entry e compagno di squadra di Laskawiec sempre su Yamaha proto 900 chiude il podio in 3h:11’:23” dimostrando grandi qualità velocistiche e di temperamento. Seguono Somfai Matyas (EATV 690 RR) in 3h:17’:19” e l’italiano Graziano Scandola in 3h:22’:38” (CAN AM Renegade 800) penalizzato di 4’ per una banale entrata in anticipo al C.O. della prima giornata di gara. Penalizzati per velocità di punta e potenza i piloti della classe Q3 (450) in virtù dell’elevate medie orarie del tracciato di gara. Occupano quindi le posizioni di rincalzo il polacco Zych Zbigniew che chiude in 3h:25’:14” e l’italiano Giammarco Fossà in 3h:43’:22”, entrambi su Suzuki LTR 450.


Prossimo appuntamento a fine giugno con il Baja Carpathia in Polonia.


Classifiche Campionato Europeo Baja UEM 2011 quad:
Assoluta: Laskawiec Lukasz 50, Lewy Lukasz e Kubiena Tomas 40, Somfai 34, Scandola Graziano 31. Classe Q3: Zych Zbigniew 25, Fossà Giammarco 22.
Classe Q4: Laskawiec Lukasz 50, Lewy Lukasz e Kubiena Tomas 40.


Comunicato Stampa Pagus Media