link.png Conclusa la prima tappa in Sardegna: Baja è no stop


Piloti soddisfatti della nuova formula del Campionato Italiano Baja: ricevute le conferme si guarda avanti. Conclusa la Baja di Castiadas andata in scena il 15 e 16 aprile nella splendida isola del fuoristrada: la prima delle quattro gare previste in...

Piloti soddisfatti della nuova formula del Campionato Italiano Baja: ricevute le conferme si guarda avanti.


Conclusa la Baja di Castiadas andata in scena il 15 e 16 aprile nella splendida isola del fuoristrada: la prima delle quattro gare previste in calendario per il Campionato Italiano 2012 ha registrato scarse iscrizioni ma un forte indice di gradimento. Vince Alex Zanotti tra le moto ed Efrem Morelli nei quad: con Efrem si festeggia il primo titolo di un diversamente abile in un Campionato Italiano FMI.



podio-quad-baja-castiadas
E’ stato un week end indimenticabile ed impegnativo per la Federazione Motociclistica Italiana, volata nel Sud della Sardegna per mettere alla prova la nuova formula Baja no stop proposta dal Promoter Nicola Dutto.

Le caratteristiche innovative del nuovo Campionato miravano al massimo divertimento in piena sicurezza: i piloti hanno gareggiato in una pista ad anello da percorrere a full gas, senza trasferimenti, con segnaletica di direzione lungo il percorso, con possibilità di fare assistenza e refueling presso il punto di partenza ed arrivo, con lo Sporttraxx in dotazione ad ogni pilota per monitorare costantemente la posizione dei concorrenti ed un medico in moto a coadiuvare le ambulanze.


Effettivamente la formula è stata un successo, molto apprezzata dai piloti che naturalmente sono stati conquistati anche dalla location unica: il tracciato è stato disegnato in provincia di Castiadas in Sardegna del Sud, nella foresta incontaminata di Minni Minni che si arrampica tra la vegetazione fino a 900 metri e poi scende a picco sul mare blu.


La partecipazione è stata scarsissima (al via solo 4 moto e 6 quad) ed i numeri ridotti assolutamente inaspettati: la FMI ed il Promoter si sono quindi interrogati sulle possibili cause: i costi elevati della trasferta in Sardegna, l’incognita della nuova formula proposta, la concomitanza con la tappa europea Baja hanno certamente inciso sulle iscrizioni.


La sincera soddisfazione dei piloti partecipanti ha però fugato ogni dubbio sulla validità del pacchetto proposto, come dichiarato da Antonio Assirelli, Coordinatore del Comitato Quad: “Eravamo convinti di offrire una gara speciale ai piloti, una formula di adrenalina pura; però attendevamo il loro benestare. In Sardegna è arrivato e a questo punto siamo convinti che sia la formula vincente per il futuro. Ci auguriamo che un numero sempre maggiore di piloti venga a sperimentarla, noi ci diamo del tempo per crescere.


podio-moto-baja-castiadas
Nella categoria Moto, il primo gradino del podio è andato ad Alex Zanotti (Team TM Racing) che in sella alla TM 450 si è aggiudicato la vittoria di entrambe le giornate di gara; il dakariano si è dichiarato divertito dalla formula no stop ed ha tutta l’intenzione di partecipare anche alle restanti tre tappe di Campionato. Alle sue spalle si è classificato l’esperto endurista Marco Brioschi (Honda 250 – Team Moto90) che nonostante non fosse fisicamente in forma ha dimostrato che dare il gas è per lui un talento innato. In terza posizione il sardo Luca Manca (Beta – Team Boano), pilota celebre nella disciplina della navigazione, il quale ha apprezzato il fantastico percorso allestito in una zona dove generalmente non vengono organizzate gare. Quarto il dakariano Federico Ghitti (KTM).


Nella categoria Quad la vittoria è stata conquistata da Efrem Morelli (Kawasaki – Garpez Team) che ha guidato come sempre con tecnica, esperienza ed una grinta unica, raggiungendo con il suo titolo un importante risultato per il mondo della disabilità: Efrem, ex motocrossista oggi velocissimo pilota di quad (abbiamo parlato di lui anche lo scorso anno in occasione dell’Italian Baja alla quale era presente), è il primo pilota diversamente abile a vincere una gara di Campionato Italiano FMI. In seconda posizione Silvestro Paris (Can Am – Team MGM), grande appassionato della specialità Baja, al quale vanno i sentiti ringraziamenti della FMI per sostenere con la costante presenza le avventure della specialità. Silvestro ha dovuto combattere con alcune noie tecniche che però non gli hanno impedito di gustarsi fino in fondo lo splendido percorso. Terzo classificato il velocissimo compagno di squadra Stefano Biscontin, che ha fatto registrare le velocità di punta (intorno ai 110 km/h) tra le moto e i quad; Stefano ha vinto la gara del sabato, ma purtroppo la domenica è partito con 35 minuti di ritardo (prendendo una penalità di 35 minuti) a causa di una guasto del mezzo vendendosi così sfumare la vittoria. Enrico Sportelli nella categoria dei Quad automatici e Andrea De Beni nella classe degli sportivi hanno completato la classifica dei quad: Enrico (su Can Am) ha portato alla bandiera a scacchi il Team Marzeno, presente anche con il suo capitano Ivan Argnani, il quale tuttavia si è ritirato dalla gara al sabato. Purtroppo Ivan ha avuto un piccolo infortunio, fortunatamente senza gravi conseguenze (rottura della clavicola) terminando anticipatamente la sua prima esperienza Baja… “Ho commesso l’errore di non parzializzare il gas – ha ammesso il pilota dispiaciuto – ma l’inesperienza a volte ci fa pagare il conto. Ho guidato come in crossodromo, ma ora ho imparato la lezione.” Auguriamo al nostro Ivan di riprendersi in fretta, anche perché i Campionati Italiani QuadCountry e Baja lo attendono! Andrea De Beni (Honda – Garpez Team) si è goduto solo la giornata della domenica a causa di problemi elettrici al mezzo, ma si è dichiarato soddisfattissimo della nuova formula ed ha promesso la partecipazione di almeno un componente del Team Garpez (il primo Team di piloti disabili in Italia) ad ogni tappa del Campionato Italiano Baja.


La FMI ed il Promoter Free Ride Racing ringraziano i piloti che hanno creduto nell’edizione rinnovata del Campionato Italiano Baja e danno appuntamento a tutti per la seconda tappa il 25/27 maggio a Bergamasco in provincia di Alessandria.


In settimana saranno on line anche foto e video. Tornate a visitarci.


Comunicato Stampa N° 24/2012
Alessandra Manieri
Responsabile Stampa Comitato Quad FMI