link.png 2^ Quad a Capo di Ponte – Cronaca


Archiviata la seconda prova del Campionato Italiano Quad FMI disputata il 21 aprile a Capo di Ponte (BS). La manifestazione è stata organizzata dal Moto Club Sebino in collaborazione con il Centro Moto Camuno ed ha contato la presenza di 61 pi...

Archiviata la seconda prova del Campionato Italiano Quad FMI disputata il 21 aprile a Capo di Ponte (BS). La manifestazione è stata organizzata dal Moto Club Sebino in collaborazione con il Centro Moto Camuno ed ha contato la presenza di 61 piloti, un numero considerevole visto il maltempo annunciato e che ha imperversato durante tutto il fine settimana.


La carovana è stata ospitata come di consueto presso la struttura del Graffiti Park che ha offerto ottimi servizi, mentre il percorso fettucciato è stato allestito in un nuovo terreno le cui condizioni sono state esasperate dalla pioggia ininterrotta che ha battuto dal sabato: da qui la decisione del Direttore di Gara di concludere la manifestazione dopo la prima manche.


Il fango e le condizioni estreme di guida hanno messo in campo nuovi protagonisti e delle classifiche tutt'altro che scontate. Vincitore della categoria FX1 il giovane pilota Nicola Ciceri che al terzo giro ha preso il comando, facendosi largo nel terreno impervio con costanza e tagliando il traguardo in solitaria con 37.6 secondi di vantaggio su Emilio Nelli, che chiude in seconda posizione, superando Silvano Grola, terzo, autore quest'ultimo dell'holeshot. La rottura dell'ammortizzatore rallenta la gara di Luca Bernardoni che nonostante l'incidente riesce a risalire in sella, chiudendo quarto, seguito da Mattia Bonomi, quinto.


Si aggiudica la vittoria della categoria FX2 Davide Galli, che nonostante i dolori muscolari postumi agli infortuni di Salmour, ha saputo amministrare perfettamente le difficili condizioni sul bagnato, partendo in testa e poi fuggendo in solitaria tanto da doppiare fino al secondo classificato. Dietro Galli si consuma la bagarre tra Tomas Zanon e Christofer Fulgeri, rispettivamente in seconda e terza posizione al traguardo: Tomas partito per ultimo, dopo un entusiasmante recupero, aggancia Christofer al terzo giro spuntando infine il sorpasso. In quarta posizione Daniel Zanon, anche lui lento in partenza per problemi meccanici legati alle abbondanti piogge, ma poi in grado di risalire la classifica; a seguire Alessandro Savone e nelle retrovie grossi problemi col fango per Davide Almici e Stefano Cantello.


La classe più numerosa allo schieramento è stata la FX3 con 18 piloti al via e tanti imprevisti in mezzo al fango per i partecipanti. Nicholas Angeli è passato in testa dal quarto giro e si è aggiudicato la vittoria a 56.8 di distacco dal secondo, Alberto Montanari, il quale partito ultimo ha fatto una rimonta incredibile, superando a due giri dalla fine anche Michele Vitali che ha dovuto scalare di un posto chiudendo infine in terza posizione, pur mantenendo il giro veloce di classe. Cristiano Volpi, partito in prima posizione ha poi difeso la quarta con cui ha chiuso la manche e Manuel Farri ha chiuso la top five.


Terzo weekend sul podio per Tiziano Sette che, dopo l'oro alla prima prova di Montese ed il bronzo alla tappa Quad Cross di Salmour, mantiene la leadership della classe FX4 anche a Capo di Ponte: partito davanti, amministra il vantaggio per tutta gara 1 chiudendo a 5 secondi da Davide Gigli, secondo in classifica, e con un distacco di 43.8 da Maurizio Arrighi, terzo. Rincorre il trio davanti Marco Sabbadini in quarta posizione, seguono Gianlucio Ferrari e Giordano Pesenti.


Protagonista della gara di Capo di Ponte e non solo della categoria degli automatici è stato Silvestro Paris, il quale oltre ad aggiudicarsi la vittoria della classe FA2 con 26 secondi di vantaggio dal secondo, ha percorso il miglior tempo assoluto di giornata 1:14:8 guadagnando il primato anche sui quad sportivi. Un'accesa battaglia ha deciso la seconda posizione per Aldo Lami e la terza per Ivan Argnani a meno di un secondo l'uno dall'altro ed un'altro duello ha caratterizzato la quarta e la quinta posizione rispettivamente toccate ad Roberto Palermo ed Antonino De Luna i quali hanno preso la bandiera a scacchi a 1.23:2 e 1.23:8. Fabio Lezi e Giuliano Gullo hanno chiuso la categoria automatici.


Nella classe Junior, Mattia Papa si aggiudica la seconda vittoria di stagione dopo Montese, dominando la categoria con 56 secondi di vantaggio e realizzando il miglior giro veloce ad 1:16.4, un tempo straordinario che si discosta di soli pochi centesimi dai giri veloci delle altre categorie. Ottimo secondo posto per Paolo Galizzi e splendido recupero dalle retrovie alla terza posizione quello di Gregorio Ciceri. Mattia Angeli, Mattia Ioli e Maximilian Galli ha chiuso 'coraggiosamente' la classifica Junior in un terreno scivoloso come il sapone. Adeguati tagli al tracciato sono stati approntati per la categoria Pulcini, l'unica ad aver disputato sia gara 1 che gara 2: Luca Agnelli ha vinto l'assoluta, seguito da Mattia Venturini nella sottocategoria Esordienti, mentre Grigore Vieri ha vinto entrambe le manche dei Cadetti, secondo Matteo Simeoni.


Da domani on line le classifiche.


Comunicato Stampa N. 34/2013
Alessandra Manieri
Resp. Stampa Comitato Quad FMI