link.png Approvata la REER: escursionismo regolamentato in Emilia Romagna


Interessantissima novità normativa per la regione Emilia Romagna: la deliberazione legislativa n.71 del 24 luglio 2013 regolamenta la Rete Escursionistica dell'Emilia Romagna (REER), valorizzando l'attività escursionistica senza esclude...

Interessantissima novità normativa per la regione Emilia Romagna: la deliberazione legislativa n.71 del 24 luglio 2013 regolamenta la Rete Escursionistica dell'Emilia Romagna (REER), valorizzando l'attività escursionistica senza escludere la circolazione dei mezzi a motore. Ha collaborato all'introduzione di importanti modifiche della proposta di legge il CER, il Coordinamento degli Escursionisti su Ruote, che parteciperà alla gestione dei 5.000 chilometri di percorsi off road in Emilia Romagna.



www.enduroterapia.com

Con soddisfazione ed una punta di orgoglio, il CER racconta i termini della propria collaborazione al perfezionamento del testo finale REER e divulga la legge deliberata il 24 luglio attraverso il sito www.enduroterapia.com, dove è possibile leggere integralmente il testo normativo ed i commenti dello Staff CER.

Tra le modifiche principali della proposta di legge 2012 è l'abolizione del divieto di transito generalizzato sulla REER dei mezzi a motore. Sarà quindi possibile nella regione Emilia Romagna fruire della rete escursionistica con mezzi a motore, riconoscendo la validità e l'ordine superiore del Codice della Strada quale principale riferimento normativo per la circolazione dei veicoli.


I 5000 km di percorsi saranno segnalati e regolamentati (potranno essere soggetti a divieti temporanei) e grazie al nuovo catasto e alla sua informatizzazione sarà possibile avere strumenti on-line per programmare escursioni, verificarne la fruibilità per i mezzi motorizzati e usufruire della rete escursionistica in maniera legale.


Il Moto Club Bazzano e la Scuola Nazionale Quad FMI fanno parte dell'impegnato staff CER, che ha lavorato per proporre interessanti modifiche alla proposta di legge 2012 che andassero sia a tutelare l'ambiente, ma allo stesso tempo non legiferassero una totale chiusura della rete escursionistica. Attualmente il Moto Club Bazzano e la SNQ FMI sono i referenti dei sette comuni della Comunità Montana Parma Est ed hanno a disposizione 160 km di percorso da regolamentare per le escursioni.


La nuova legge rappresenta quindi per il CER e tutti gli appassionati off road una grande vittoria, mentre il lavoro di regolamentazione dei percorsi, la programmazione delle escursioni nel rispetto dell'ambiente sarà la sfida del futuro.


Comunicato Stampa N° 70/2013
Alessandra Manieri
Responsabile Stampa Comitato Quad FMI