link.png Italian Baja, domani si comincia


Pordenone – Il primo atto del Campionato Italiano Quad Baja 2014 si compirà in questo week end. A Pordenone per la precisione, in occasione della 21. edizione dell'Italian Baja gara valida tra l'altro per diversi calendari mondiali, sia ...

Pordenone – Il primo atto del Campionato Italiano Quad Baja 2014 si compirà in questo week end. A Pordenone per la precisione, in occasione della 21. edizione dell'Italian Baja gara valida tra l'altro per diversi calendari mondiali, sia FIA che FIM. I quad iscritti alla prova sono ben 27 più 7 UTV per un totale dunque, di 34 veicoli al via - non male se si pensa che alla Dakar 2014 i quad erano 40 ! Insieme a loro, auto e moto, per una sfida che quest'anno dovrebbe essere finalmente baciata dal sole.

La pioggia caduta nei giorni scorsi però, ha costretto gli organizzatori a piccole variazioni del percorso, soprattutto per colpa dei guadi : i fiumi in cui passa la gara friulana si erano riempiti oltre misura e per prudenza si è pensato di deviare in parte il passaggio e in certi casi di tagliare direttamente in virtù di altre direzioni.

La gara si aprirà domani mattina alle 7,30 con le verifiche amministrative e tecniche, alla Fiera di Pordenone e proseguirà poi con il briefing all'ora di pranzo e poi con la Super Speciale, il prologo che aprirà la sfida sul terreno di gara. I mezzi lasceranno la fiera alle ore 14,30, direzione Sacile, da dove, alle 16, prenderà il via la Speciale di poco più di 9 chilometri, denominata Memorial Claudio “Caco” Azzaretti, che oltre a valere già per la gara avrà valore come speciale a sé visto che alle 21 di venerdì sera si terrà la premiazione del miglior tempo assoluto per ogni categoria partecipante, ivi compresa quella dei quad.

Sabato mattina alle 7,50 partenza della prima tappa vera e propria della competizione, sempre dalla Fiera anche se la prima moto non si muoverà prima delle 10. Lo stesso programma anche per domenica 16 marzo; il podio e le premiazioni sono in programma, sempre in Fiera, intorno alle ore 17.

Le due tappe del week end prevedono sabato, il settore selettivo “Pasch” (44 km da Cordenons a Tauriano) da ripetere tre volte mentre due passaggi sono previsti sul settore selettivo “Cosa” (19 km da Cosa al Ponte della Delizia) con partenza della prima moto in gara alle 10,10. Percorso in senso inverso domenica 16 marzo, con partenza della prima moto alle 10,05, con due passaggi per entrambi i settori selettivi: “Valvasone” (19 km da Ponte della Delizia a Cosa) e “Mosaico” (44 km da Tauriano a Cordenons).

Come già detto nei giorni scorsi per il Campionato italiano sono ammesse al via 4 classi di quad: la classe QU, gli Utility oltre 400 cc; la Q3, da 300 a 450 cc; la Q4 oltre 450 cc e la QF riservata alla categoria femminile. Per quanto riguarda i sidebyside (UTV) le categorie sono due: S1 fino a 800 cc e S2 oltre 800 cc.

Il regolamento Europeo invece prevede due classi, Q1 fino a 450 cc e Q2, oltre i 450 cc, mentre gli UTV hanno una classe unica e le classifiche come suddetto saranno assoluta Quad, assoluta UTV, e classifi Q1, Q2 e UTV.

La Coppa del Mondo Bajas invece quest'anno, anche a livello moto ha apportato diversi cambiamenti al regolamento. Per restare in tema quad possiamo confermare che saranno ammessi al via per il gruppo Quad la classe G, trazione a due ruote motrici e la classe H, trazione a quattro ruote motrici.