link.png Pista caliente a Savignano per la prima di Quad Cross 2015


DSC_1318.JPGLe basse temperature del week end non hanno contagiato la pista di Savignano sul Panaro dove, al contrario, si è svolta una prima tappa del Campionato Italiano Quad Cross, decisamente caliente. Il portoghese Joao Vale e Mattia Papa, vincitori rispettivamente nella Elite Internazionale e nella Sport hanno regalato una bella soddisfazione all'Errezeta ed anche al Moto Club Migliori, organizzatore del primo appuntamento 2015, ma le battaglie combattute all'X Park il Pianello sono state tutte di altissimo livello.

Cristian Pinoli si è confermato, come già negli anni passati, il più veloce della Veteran così come Paolo Galizzi che ha vinto la JF250, mentre nel Trofeo Centro Nord – quella di Savignano era la prima prova di quest'anno – Gregorio Ciceri ha conquistato un bellissimo primo gradino del podio.
La giornata, grigia in cielo, è stata ricca di colpi di scena e di sorpassi tiratissimi ed emozionanti, fin dalle sue prime fasi. Dopo la pioggia di ieri sera e di parte della notte la pista stamattina era discretamente insidiosa e scivolosa e nelle qualifiche i piloti hanno girato per così dire in punta di ruote.
La classe regina del Campionato ha assistito ad una sfida esaltante che ha visto tutti i piloti protagonisti con Andrea Cesari Jr vincitore di Gara 1, autore di una partenza al fulmicotone, sempre in testa fino alla fine sul portoghese Joao Vale e Nicola Montalbini.
In Gara 2 la partenza più veloce spetta al campione italiano Nicola Montalbini che mette in riga Vale e Cesari ma poi la rottura del forcellone, controllata dal marchigiano più lento sul finale, favorisce il sorpasso di Joao Vale che non aveva comunque mai smesso di attaccare Montalbini in ogni metro della pista cercando di passarlo. Vale va in testa e Cesari lo tallona, ma ormai la gara volge al termine. La battaglia invece fra Simone Mastronardi e lo spagnolo, Dani Vilà si chiude a favore di Mastronardi – in entrambe le gare - che agguanta il terzo gradino del podio alle spalle di Vale vincitore di giornata e Andrea Cesari Jr. secondo.
La giornata era cominciata, in Gara 1, con JF250 e Trofeo insieme, per un cancelletto di 7 piloti: al via Giaretta, del Trofeo, era il più veloce e il giovanissimo Grigore Vieru teneva il suo passo davanti a Sabbadini, Galizzi, Ciceri e Agnelli, mentre Mattia Angeli per un problema alla frizione era costretto al ritiro dopo un solo giro. Giaretta per il Trofeo e Vieru per la JF250 vincevano Gara 1 mentre in Gara 2 Gregorio Ciceri infilava tutti in partenza e conduceva per i primi tre giri perdendo poi la prima posizione a favore di Galizzi: il colpo di scena arrivava all'ultimo giro quando Galizzi finiva lungo in un passaggio e Ciceri ne approfittava chiudendo primo. Alle sue spalle Galizzi seguito da Giaretta e Vieru. La giornata premiava Galizzi primo nella JF250 davanti a Vieru e Agnelli, mentre nel Trofeo vinceva Ciceri davanti a Giaretta e Mattia Angeli terzo in Gara 2 e terzo di giornata.
Nella Veteran si scatenava un vero inferno in pista ma Pinoli era comunque il mattatore di entrambe le Gare. Una volta stabilito che davanti c'era solo lui, e con un distacco sul secondo di oltre 20 secondi, la battaglia si è concentrata alle sue spalle coinvolgendo Fontanazzi, Grola ma praticamente anche tutti i 18 piloti della classe. Per questo le due manches sono state davvero fantastiche: ognuno ha giocato un ruolo importante, da Nelli a Gigli, da Alfaroli a Sette- poi tradito dal motore e costretto allo stop in Gara 2 – da Arrighi a Bernardoni, compreso il pilota ceco Faktor Jaroslav per la prima volta nel campionato italiano. Punteggio pieno, 50 punti, per Cristian Pinoli sul podio finale e secondo posto per Alessandro Fontanazzi a quota 44 davanti a Silvano Grola con 40 punti, ma dietro ci sono Luca Bernardoni quarto ed Emilio Nelli quinto davanti al ceco Jaroslav.
Nella Sport è Mattia Papa il dominatore su una pista che conosce benissimo, come aveva già dimostrato qualche settimana fa in occasione della gara di Campionato italiano quad, corsa su questa stessa pista tagliata e riarrangiata per l'occasione. Nonostante una brutta partenza in Gara 1, Papa ha saputo recuperare in un paio di giri ponendosi alla testa del gruppo e staccando tutti, imponendosi con 28” di vantaggio sul secondo di Gara 1, Christopher Fulgeri. Gara 2 in parte è stata la fotocopia di Gara 1 con Papa in testa, questa volta da subito, e Fulgeri secondo: sono le stesse posizioni a fine gara della classifica di giornata che vede Davide Sciolfi terzo grazie ad un terzo e quinto posto. Marco Barbagli e Nicholas Angeli sono stati altri due protagonisti di questa classe scatenati in Gara 2 e rispettivamente terzi e quarti al termine di questa manches.
Il prossimo impegno per il quad cross sarà il 10 maggio in Toscana, a Ponte a Egola.