link.png Maglia Azzurra: operazioni preliminari concluse a Schwedt


Schwedt verificheLa temperatura si abbassa a Schwedt, o meglio a circa 10 chilometri dalla cittadina tedesca che sorge a nord est della Germania, a pochi passi dalla Polonia. 10 km perchè la pista che ospita da stamattina la Sfida 2015 delle Nazioni si correrà qui, su questo bel tracciato in sabbia che oggi ha vissuto la preparazione del paddock, l'arrivo di tutte le squadre partecipanti e le operazioni preliminari.

9 ottobre 2015 – Alle 14,20 di oggi pomeriggio gli altoparlanti della pista tedesca di Schwedt nell'estremo nord est della Germania hanno annunciato l'apertura delle operazioni preliminari. Sotto un pallido sole e con una temperatura che si aggirava intorno ai 15 gradi tutte le Nazioni si sono alternate davanti ai commissari tecnici che hanno controllato caschi, mezzi, marmitte, con prove fonometriche e tutto quanto necessario per l'apertura ufficiale dell'edizione 2015 della Sfida delle Nazioni quad e sidecar. I piloti Maglia Azzurra sono stati fra i primi a presentarsi a cominciare dalla coppia Hotmar Pozzi e Marco Ceresa che si sono sottoposti ai controlli di routine prima di tutti gli altri. A seguire Luca e Marco Bernardini, padre e figlio, poi Zeno Compalati e Matteo Piana così da concludere le verifiche dei sidecar tricolore. Poi è toccato ai piloti dei quad, da Andrea Cesari a Simone Mastronardi e Nicola Ciceri. Tutti e tre hanno punzonato due mezzi smontando e ricontrollando anche le marmitte per farle punzonare. Tutto conforme, e intorno alle 16 il Direttore Sportivo Nicola Montalbini ha portato tutti i piloti a fare un giro a piedi della bella pista tedesca in sabbia.

13 per i sidecar e 15 per i quad le Nazioni presenti con l'Australia, wild card, al via fra i sidecar. Domani mattina alle 8,45 è previsto il briefing per tutti i piloti presenti e alle 9,15 scenderanno in pista per le prove libere, per primi i sidecar.
La gara organizzata dal Moto Club Schwedt, prevede le prime gare di qualifica dalle 13,30 .